Oswald Wiener
il miglioramento della mitteleuropa, romanzo
Traduzione e cura di Nicola Cipani
2021, pp. 440

Un classico della letteratura d’avanguardia in lingua tedesca per la prima volta tradotto e commentato integralmente

«Il romanzo principale dell’avanguardia viennese del dopoguerra»
«il romanzo di formazione della seconda metà del secolo»
«sicuramente fra le due dozzine di libri più importanti in lingua tedesca dal 1945»
Nel testo di Oswald Wiener si avvicendano le scritture più diverse, dal montaggio al frammento filosofico, dal segmento narrativo al saggio, dalla pièce teatrale alla metafinzione scientifica, dalla scrittura automatica alla parodia di diario.
Oswald Wiener
il miglioramento della mitteleuropa, romanzo
Traduzione e cura di Nicola Cipani
2021, pp. 440
Un classico della letteratura d’avanguardia in lingua tedesca per la prima volta tradotto e commentato integralmente

«Il romanzo principale dell’avanguardia viennese del dopoguerra»
«il romanzo di formazione della seconda metà del secolo»
«sicuramente fra le due dozzine di libri più importanti in lingua tedesca dal 1945»
Nel testo di Oswald Wiener si avvicendano le scritture più diverse, dal montaggio al frammento filosofico, dal segmento narrativo al saggio, dalla pièce teatrale alla metafinzione scientifica, dalla scrittura automatica alla parodia di diario.
n. 75, febbraio 2021
“ma quale valore?”


copertina Biagio Cepollaro
Icon a n. 85 tecnica mista su tela, cm 40x30 2019

Daniele Giglioli
Giudizio di valore?

Emanuele Zinato
Il “ritorno del represso” come misura del valore

Gianluigi Simonetti
Considerazioni di un recensore

...
n. 75, febbraio 2021
“ma quale valore?”
copertina Biagio Cepollaro
Icon a n. 85 tecnica mista su tela, cm 40x30 2019

Daniele Giglioli
Giudizio di valore?

Emanuele Zinato
Il “ritorno del represso” come misura del valore

Gianluigi Simonetti
Considerazioni di un recensore

...
Angelo Lumelli
Le poesie
2020, pp. 150

Ecco un’altra delle meravigliose figure capovolte e ricapovolte e riaperte e richiuse e spostate e sigillate e rivelate e nascoste di Angelo Lumelli.
Le poesie, la raccolta di tutte le poesie che ogni poeta che si rispetti finalmente dà alle stampe come canonico atto finale di onorata carriera, Lumelli ce lo concede aggiungendo due importanti variazioni al canone:
— le dispone a ritroso, cominciando dai più recenti libri di poesia per finire in una rovesciata progressione con il primo libro in assoluto;
— sottopone tutte le poesie singolarmente e globalmente a una generosa generante e rigenerante riscrittura
Angelo Lumelli
Le poesie
2020, pp. 150
Ecco un’altra delle meravigliose figure capovolte e ricapovolte e riaperte e richiuse e spostate e sigillate e rivelate e nascoste di Angelo Lumelli.
Le poesie, la raccolta di tutte le poesie che ogni poeta che si rispetti finalmente dà alle stampe come canonico atto finale di onorata carriera, Lumelli ce lo concede aggiungendo due importanti variazioni al canone:
— le dispone a ritroso, cominciando dai più recenti libri di poesia per finire in una rovesciata progressione con il primo libro in assoluto;
— sottopone tutte le poesie singolarmente e globalmente a una generosa generante e rigenerante riscrittura

NOTIZIE


Laura Cingolani_Biblioteca Elio Pagliarani_Roma

06 Maggio 2021

Giovedì 6 maggio, alle 18.00 per la rassegna “Un autore, un libro”, Cetta Petrollo e Lia Pagliarani hanno in piacere di invitarvi a: “Mangio alberi e altre poesie”...

Franca Rovigatti - libreria delle donne - Milano

14 Dicembre 2019

Sabato, 14 dicembre, ore 18.00 presentazione di "la bambina", ultimo romanzo di Franca Rovigatti, alla libreria delle donne, via Pietro Calvi 29, Milano con Franca Rovigatti intervengono Giulia Niccolai e...

il verri a Bookcity - Milano

16 Novembre 2019

sabato 16 novembre 2019, ore 12.30, alla Sala Weil Weiss, Castello Sforzesco, piazza Castello 1, MilanoL'esplosione di Nanni Balestrinicon Milli Graffi, Cecilia Bello Minciacchi, Paolo Zublena letture di Michelangelo Coviello...

Andrea Pitozzi - Mudima

10 Giugno 2019

Lunedì 10 giugno, ore 18.30, alla Mudima, via Tadino 26 Milano Presentazione di “concettual writing” di Andrea Pitozzi...

Franca Rovigatti - Circolo dei lettori - Torino

06 Maggio 2019

Domani, lunedì 6 maggio, alle 18.00, al Circolo dei lettori, Via Bogino 9, Torinopresentazione di “la bambina” di Franca Rovigatti Insieme all’autrice intervengono Chiara D’Ippolito e Barbara Anceschi

Maddalena Capalbi - Centro Trilussa - Roma

08 Aprile 2019

Presentazione di “Ribbelle” di Maddalena Capalbi (2018, il verri edizioni), Lunedì, 8 aprile, alle 18.00, al Centro romanesco Trilussa, Piazza Santa Chiara 14, Roma Con Maddalena Capalbi intervengono Porfirio Grazioli, Barbara...

Franca Rovigatti - Officina Coviello

27 Febbraio 2019

Mercoledì 27 febbraio alle 18.30 alla Officina Coviello, Via Tadino 20, Milano presentazione di "la bambina" di Franca Rovigatti (il verri edizioni) con Franca Rovigatti intervengono Giulia Niccolai e Milli Graffi

Angela Passarello - libreria delle donne

26 Febbraio 2019

Martedì 26 febbraio alle 18.30 alla Libreria delle donne, Via Pietro Calvi 29, Milano presentazione di "Bestie sulla scena" di Angela Passarello (il verri edizioni) introduce Renata Sarfati con Angela Passarello intervengono Giulia...

«
»
LE COLLANE DEL VERRI
Mariangela Mianiti
Organsa
2021, pp. 270

“Un romanzo su un piccolo paese della Bassa poco fuori Parma, su un’Italia dove sfruttatori e sfruttati convivono nella stessa famiglia e chi si sfianca di fatica guadagna una miseria. Lo sguardo che narra è quello implacabile di una bambina che tutto annota e soprattutto controlla filtrando e passando al vaglio le prepotenze e gli assurdi cedimenti, che misura l’esattezza di quello che vede con l’esattezza di una dizione cristallina, che sa rendere cristallino anche un dialetto ostico come il parmense".
Milli Graffi
Andrea Pitozzi
conceptual writing
2018, pp. 248

Reframing, Uncreativity, Unoriginality sono alcune delle modalità compositive che caratterizzano la conceptual writing, un movimento di poeti, artisti e scrittori sperimentali attivi in particolare nel mondo anglosassone, e in grado di dialogare con sistemi solo apparentemente lontani da quello più strettamente letterario.
Giovanni Anceschi
Tomás Maldonado intellettuale politecnico
2020, pp. 80

Tomás Maldonado è molto più che solamente un filosofo della tecnica o un critico della tecnologia. Il suo discorso attraversa il dibattito semiotico e la riflessione culturologica a partire dal contenzioso con Umberto Eco. Affronta la questione ambientale e la teoria della rappresentazione, focalizza l’attenzione sul corpo protetico e tecnologico.
Angelo Lumelli
Le poesie
2020, pp. 150

Ecco un’altra delle meravigliose figure capovolte e ricapovolte e riaperte e richiuse e spostate e sigillate e rivelate e nascoste di Angelo Lumelli.
Le poesie, la raccolta di tutte le poesie che ogni poeta che si rispetti finalmente dà alle stampe come canonico atto finale di onorata carriera, Lumelli ce lo concede aggiungendo due importanti variazioni al canone:
— le dispone a ritroso, cominciando dai più recenti libri di poesia per finire in una rovesciata progressione con il primo libro in assoluto;
— sottopone tutte le poesie singolarmente e globalmente a una generosa generante e rigenerante riscrittura
Giacomo Devecchi
SUB


C’è sempre nella fotografia una occulta aspirazione allo storytelling, come se ogni scatto fosse l’interruzione di un narrato. Nel libro di Giacomo Devecchi la fotografia è usata come strumento di indagine su un tema essenziale che ci riguarda tutti da vicino, il tema dello spirito o dell’anima o della psiche, comunque lo si voglia chiamare. È proprio quel SUB sovrapposto alla copertina che allude e ci indica il subconscio. La fotografia è usata come punta di scalpello per stanare tracce minimali, o massimali oppure segni e allusioni dell’inconscio.
LE COLLANE DEL VERRI
Mariangela Mianiti
Organsa
2021, pp. 270

“Un romanzo su un piccolo paese della Bassa poco fuori Parma, su un’Italia dove sfruttatori e sfruttati convivono nella stessa famiglia e chi si sfianca di fatica guadagna una miseria. Lo sguardo che narra è quello implacabile di una bambina che tutto annota e soprattutto controlla filtrando e passando al vaglio le prepotenze e gli assurdi cedimenti, che misura l’esattezza di quello che vede con l’esattezza di una dizione cristallina, che sa rendere cristallino anche un dialetto ostico come il parmense".
Milli Graffi
Andrea Pitozzi
conceptual writing
2018, pp. 248

Reframing, Uncreativity, Unoriginality sono alcune delle modalità compositive che caratterizzano la conceptual writing, un movimento di poeti, artisti e scrittori sperimentali attivi in particolare nel mondo anglosassone, e in grado di dialogare con sistemi solo apparentemente lontani da quello più strettamente letterario.
Giovanni Anceschi
Tomás Maldonado intellettuale politecnico
2020, pp. 80

Tomás Maldonado è molto più che solamente un filosofo della tecnica o un critico della tecnologia. Il suo discorso attraversa il dibattito semiotico e la riflessione culturologica a partire dal contenzioso con Umberto Eco. Affronta la questione ambientale e la teoria della rappresentazione, focalizza l’attenzione sul corpo protetico e tecnologico.
Angelo Lumelli
Le poesie
2020, pp. 150

Ecco un’altra delle meravigliose figure capovolte e ricapovolte e riaperte e richiuse e spostate e sigillate e rivelate e nascoste di Angelo Lumelli.
Le poesie, la raccolta di tutte le poesie che ogni poeta che si rispetti finalmente dà alle stampe come canonico atto finale di onorata carriera, Lumelli ce lo concede aggiungendo due importanti variazioni al canone:
— le dispone a ritroso, cominciando dai più recenti libri di poesia per finire in una rovesciata progressione con il primo libro in assoluto;
— sottopone tutte le poesie singolarmente e globalmente a una generosa generante e rigenerante riscrittura
Giacomo Devecchi
SUB


C’è sempre nella fotografia una occulta aspirazione allo storytelling, come se ogni scatto fosse l’interruzione di un narrato. Nel libro di Giacomo Devecchi la fotografia è usata come strumento di indagine su un tema essenziale che ci riguarda tutti da vicino, il tema dello spirito o dell’anima o della psiche, comunque lo si voglia chiamare. È proprio quel SUB sovrapposto alla copertina che allude e ci indica il subconscio. La fotografia è usata come punta di scalpello per stanare tracce minimali, o massimali oppure segni e allusioni dell’inconscio.
 

il verri
Area personale
icon-facebook
Editore
edizioni del verri
il verri
via Paolo Sarpi 9
20154 Milano
P.I. 07859040961
Direzione
via Paolo Sarpi 9
20154 Milano
telefono:
02.315741
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Diritti riservati
edizioni del verri
il verri
numero del repertorio ROC 22830

il verri Area personale
icon-facebook
Editore
edizioni del verri
via Paolo Sarpi 9
20154 Milano
telefono: 338.7335351
P.IVA 07859040961
codice destinatario: W7YVJK9
 
Distribuzione Messaggerielibri
 
Direzione
il verri
via Paolo Sarpi 9
20154 Milano
telefono:
02.315741
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Diritti riservati
edizioni del verri
il verri
numero repertorio ROC 22830