collana blu

il pastore elettrico
diretta da Barbara Anceschi, Andrea Cortellessa, Daniele Giglioli, Paolo Zublena

 
Alessandro Giammei
Nell'officina del nonsense di Toti Scialoja
Topi, toponimi, tropi, cronotopi, 2014, pp. 242
Prezzo di copertina:23,00 €
Scontato web:19,55 €
iva assolta dall'editore


II viaggio sulle tracce del “senso perso” è pieno di passioni e di sorprese. Quella che può sembrare una peculiare indagine su un fenomeno eccezionale della letteratura diventa in realtà una immersione a tutto campo nella complicata vicenda culturale artistica e letteraria del Novecento di cui Toti Scialoja fu protagonista come pittore, scenografo, saggista e poeta. Notevole l’indagine sulla formazione dei disegni che Scialoja accompagnava ai suoi versi.

Alessandro Giammei (1988) è nato a Roma, dove si è laureato. Perfezionando in letteratura italiana alla Scuola Normale, è stato Visiting Scholar alla New York University. Oltre a vari articoli su poeti del secondo Novecento, ha scritto di Saba e della ricezione visuale di Ariosto nella contemporaneità.

 

 
Aldo Tagliaferri
Dentro e oltre i labirinti di Emilio Villa
con 12 Labirinti di Emilio Villa, 2013, pp. 69
Prezzo di copertina:10,00 €
Scontato web:8,50 €
iva assolta dall'editore


Nel condotto dell’orecchio, audacemente imparentato con il mitologema, Villa intravedeva, non senza inquietudine, «un a­bisso grande come il pozzo in campagna, come certi strapiombi del sogno». Il rapido enunciato col quale l’autore evidenziava subito la rilevanza dell’accostamento tra i recessi dell’orecchio e un abisso metaforico fissa i due versanti del percorso che il poe­ta seguirà nei decenni successivi, quando tenterà di avvicinarsi alla natura più intima del mitologema.

Aldo Tagliaferri (Milano 1931) ha studiato letterature comparate negli Stati Uniti con una Harkness Fellowship. Ha pubblicato testi dedicati all’opera di Samuel Beckett, Ezra Pound ed Emilio Villa (del quale ha scritto la biografia, Il clandestino, Roma 2004). È anche autore di vari saggi sulle arti africane.
 
 
 

 
Paolo Zublena
Giorgio Caproni. La lingua, la morte
2013, pp. 181
Prezzo di copertina:18,00 €
Scontato web:15,30 €
iva assolta dall'editore


Ha vinto il premio Moretti 2013!!!

Il volume oscilla tra i due poli dell’analisi linguistico-stilista e di quella tematica (la morte è un macrotema attorno al quale ruotano quelli – decisivi e qui presi in esame – della perdita, della mancanza, del male). D’altra parte, le due linee si incrociano pressoché in ciascun capitolo (sia in quelli dedicati a problemi più generali, come il graduale paesaggio dal lutto alla meditatio mortis o il rapporto con la filosofia, sia in quelli che si soffermano su questioni più circoscritte, come la referenza opaca di anaforici e deittici, l’influenza di Genet o la lettura di un singolo testo – Res amissa), dal momento che in Caproni i mezzi formali sonocostantemente al servizio della rappresentazione dei temi-chiave. La lingua è quindi il mezzo che consente di mettere in forma l’irrappresentabile per eccellenza, la morte. Ma lo fa solo attraverso i suoi interstizi, i suoi vuoti, il suo venire meno a un pieno regime di significazione diurna, di determinazione dei contenuti informativi: attraverso il suo negativo, appunto.

Paolo Zublena (Genova, 1973) insegna Linguistica italiana all’Università di Milano-Bicocca. Si è occupato di stilistica e di analisi linguistica dei testi letterari (sintassi della prosa cinquecentesca, Leopardi, narrativa e poesia contemporanee, canzone d’autore), di antologizzazione della poesia più recente, di teoria della letteratura, di critica tematica (lutto, casa, rappresentazione del quotidiano). Fa parte del comitato di redazione del “verri” e collabora ad “Alfabeta2”).
 


il verri
Area personale
icon-facebook
Editore
edizioni del verri
il verri
via Paolo Sarpi 9
20154 Milano
P.I. 07859040961
Direzione
via Bramante 20
20154 Milano
telefono e fax
02 33 19 455
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Diritti riservati
edizioni del verri
il verri
numero del repertorio ROC 22830

il verri Area personale
icon-facebook
Editore
edizioni del verri
il verri
via Paolo Sarpi 9
20154 Milano
P.I. 07859040961
 
Direzione
via Bramante 20
20154 Milano
telefono e fax
02 33 19 455
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Diritti riservati
edizioni del verri
il verri
numero repertorio ROC 22830